PIER DAMIANO ARMANDI (1778-1855)

PIER DAMIANO ARMANDI (1778-1855)

Nacque a Faenza da una famiglia di origine fusignanese nel 1778 e morì ad Aix, in Savoia, nel 1855. Fu ufficiale dell'esercito napoleonico.

Nato a Faenza nel 1778 da una famiglia fusignanese, crebbe e studiò nelle città in cui il padre lavorò come impiegato.

Uscito dalla Scuola Militare di Modena, servì nell'esercito della Repubblica e dell'Impero. Combattè in varie battaglie e sul campo di Bautzen venne nominato colonnello d'artiglieria da Napoleone.

Caduto Napoleone, si recò a Roma, dove divenne istitutore dei figli di Luigi Bonaparte, ex re d'Olanda, tenendo anche l'amministrazione di Girolamo Bonaparte e di Ortensia.
Nella rivoluzione del 1831 fu promosso generale e nominato ministro della guerra dal governo rivoluzionario di Bologna. Dalla Francia, dove era riparato, tornò in Italia dopo l'amnistia di Pio IX ed ebbe parte gloriosa nella difesa di Venezia. Tornato in Francia, ebbe la nomina di biblotecario imperiale di Saint Cloud da Napoleone III.

Come scrittore ottenne grande successo con l'opera "L'histoire militaire des éléphantes".





Ultimo aggiornamento: 28/06/2016 (Redazione di Fusignano)

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it